Il calcestruzzo armato rappresenta una pietra miliare nell’ambito della costruzione moderna, offrendo una combinazione unica di resistenza, versatilità e durabilità. Creato verso la fine del XIX secolo, questo materiale ha subito un continuo sviluppo e raffinamento, diventando il preferito per la realizzazione di strutture portanti in edilizia e non solo. In questo articolo, esploreremo cosa è il calcestruzzo armato, le sue caratteristiche distintive e i molteplici utilizzi che lo rendono essenziale nell’industria delle costruzioni.

Cos’è il calcestruzzo armato?

Si tratta di un materiale composto ottenuto combinando calcestruzzo (acqua, sabbia, cemento e aggregati) con un’armatura metallica costituita da barre d’acciaio opportunamente sagomate. Questa armatura svolge un ruolo fondamentale assorbendo gli sforzi di trazione che il calcestruzzo, da solo, non può sopportare.

Caratteristiche distintive

  • Aderenza tra acciaio e calcestruzzo: l’aderenza tra la superficie delle barre d’acciaio e il calcestruzzo è fondamentale per il trasferimento ottimale degli sforzi tra i due materiali. Fattori come la rugosità delle barre, lo stato superficiale e la compattezza del calcestruzzo influenzano questa aderenza.
  • Dilatazione termica: i coefficienti di dilatazione del calcestruzzo e dell’acciaio sono approssimativamente uguali, evitando problemi derivanti da variazioni di temperatura che potrebbero compromettere l’unione tra i materiali.
  • Protezione dell’acciaio: la barra d’acciaio è protetta dagli agenti esterni grazie all’inclusione nel calcestruzzo. La qualità e la compattezza del calcestruzzo, insieme allo spessore di ricopertura delle barre, influenzano il grado di protezione.

Tipologie di calcestruzzo armato

  • Calcestruzzo armato normale (C.A.): le barre metalliche sono inglobate nel calcestruzzo senza subire tensioni particolari, creando una struttura con armatura “lenta”.
  • Calcestruzzo armato precompresso (C.A.P.): l’armatura è sottoposta a tensione. Si distinguono due tipi: pre-tesa e post-tesa, a seconda del momento in cui la tensione viene applicata.

Principali utilizzi

  • Strutture edilizie: è ampiamente utilizzato nella realizzazione di edifici, da abitazioni a grattacieli, grazie alla sua capacità di sopportare carichi strutturali elevati.
  • Infrastrutture: ponti, dighe e fondazioni sono spesso costruiti con calcestruzzo armato, fornendo solidità e durabilità alle opere civili.
  • Manufatti prefabbricati: è essenziale anche nella produzione di manufatti prefabbricati, semplificando i processi di costruzione e riducendo i tempi di cantiere.

In conclusione, il calcestruzzo armato si presenta come un elemento imprescindibile nel panorama dell’edilizia moderna, offrendo una combinazione ineguagliabile di forza strutturale e versatilità progettuale.

Inoltre, per preservare il calcestruzzo nel tempo, consigliamo la tinteggiatura con pitture ANTICARBONATAZIONE. Queste pitture proteggono il materiale dalla corrosione causata dai reagenti, preservando sia il cemento che le armature di ferro.

Clicca qui per avere più informazioni a riguardo! Anderlini Luciano srl sempre a vostra disposizione!